BIOTECNOLOGIE: IFAW, GRANDE VITTORIA LA DECISIONE DEL PE
BIOTECNOLOGIE: IFAW, GRANDE VITTORIA LA DECISIONE DEL PE

Roma, 1 mar. (Adnkronos) - Una ''storica'' e ''gloriosa'' decisione. Cosi' l'Ifaw, Fondo internazionale per la protezione degli animali, giudica il no del Parlamento europeo alla direttiva sulla protezione giuridica delle biotecnologie, che mette al riparo dall'introduzione di ''moderni mostri e individui nati in laboratorio, da utilizzare senza alcun rispetto per la dignita' umana''.

Per Carlo Ripa di Meana, europarlamentare e rappresentante italiano dell'Ifaw, si tratta di una decisione che ''rende onore al nostro Parlamento e a tutti coloro che sono impegnati nella difesa della vita umana'': ''La difesa della biodiversita' -sottolinea- pone oggi l'Europa all'avanguardia nel mondo, e ora e' compito nostro convincere, soprattutto il Congresso americano e la Dieta giapponese che sono grandi bacini di questo genere di ricerche, ad emanare legislazioni analoghe''.

Soddisfatto del voto del Parlamento europeo anche il direttore italiano dell'Ifaw, Antonello Caporale: ''E' riuscito a bloccare quella linea di tendenza della comunita' scientifica che, partendo dall'uso distorto, abnorme e inaccettabile degli animali nella medicina, finisce con il vedere anche l'uomo come cavia da laboratorio. Da oggi, il laboratorio di Frankenstein -conclude- non ha piu' alcuna possibilita' di ospitalita', ne' in Italia ne' in Europa''.

(Ata/As/Adnkronos)