MANCINI: RINVIATO AL 14 MARZO IL PROCESSO
MANCINI: RINVIATO AL 14 MARZO IL PROCESSO

Palmi, 1 mar. (Adnkronos) - E' stato rinviato al 14 marzo il processo nei confronti dell'ex segretario socialista Giacomo Mancini, accusato di concorso esterno in associazione mafiosa. La decisione e' stata presa durante l'udienza che si e' aperta stamane al Tribunale di Palmi. La difesa dell'ex parlamentare ha subito sollevato una questione di incompetenza territoriale: secondo i legali di Mancini, dalle dichiarazioni del pentito Giuseppe Fuscaldo emergerebbe come il primo atto contestato al sindaco di Cosenza (sospeso dall'incarico) ebbe luogo a Catanzaro Lido, quindi al fuori della competenza territoriale del Tribunale di Palmi.

Il pubblico ministero Verzera ha chiesto il rigetto dell'eccezione difensiva, sostenendo che le dichiarazioni di Fuscaldo sarebbero assolutamente neutre e che comunque, in quella circostanza, l'imputato si incontro', tra gli altri, con un esponente del clan Mammoliti e con un membro della cosca Piromalli: tutti e due gli incontri, a giudizio di Verzera, sarebbero avvenuti in territorio di competenza del Tribunale palmese.

Il pubblico ministero ha anche chiesto di allegare al fascicolo del dibattimento le dichiarazioni rese dal pentito Pasquale Nucera in Francia il 6 febbraio scorso. Richiesta alla quale la difesa di Mancini si e' opposta. Su entrambi i punti il Tribunale si e' riservato di decidere entro il 14 marzo, data dell'udienza straordinaria.

(Nsp/Gs/Adnkronos)