PPI: COTTA - ''ROBA DA MATTI''
PPI: COTTA - ''ROBA DA MATTI''

Roma, 21 mar. (Adnkronos) - ''Roba da matti'': cosi' il filosofo Sergio Cotta ha commentato la decisione di Gerardo Bianco e Rocco Buttiglione di portare la divisione interna al Partito popolare davanti al giudice. ''Ormai non c'e' da meravigliarsi piu' di niente, ma non mi nascondo che questo ricorso davanti al magistrato sia stupefacente'', ha osservato il presidente dell'Unione internazionale dei giuristi cattolici. ''La storia del cattolicesimo popolare finisce in maniera scandalosa. Assistiamo - ha aggiunto il noto intellettuale - al fallimento di speranze tenui ma che avevano una lunga portata. Fra breve avremo sei o sette gruppuscoli politici che si ispirano al cattolicesimo, una situazione che definire irresponsabile e' dir poco''.

Secondo il professor Cotta prima di adire alle vie legali ''lo sbocco logico delle controversie politiche del Ppi sarebbe stato quello di rifare immediatamente il consiglio nazionale. La cosiddetta sinistra del partito ha la responsabilita' di non aver riconosciuto la sentenza dei probiviri che ha dichiarato non valida la seduta del Cn in cui Buttiglione era stato sfiduciato''.

(Pam/Pe/Adnkronos)