PAR CONDICIO MUSICALE: ECCO LE CANZONI ''A RISCHIO'' (RIF.N.186)
PAR CONDICIO MUSICALE: ECCO LE CANZONI ''A RISCHIO'' (RIF.N.186)
PURE ''BANDIERA ROSSA'' DI CLAUDIO VILLA

Roma, 28 mar. - (Adnkronos) - Anche Claudio Villa puo' finire nella scure della Par condicio. Il ''reuccio'' della canzone italiana canto' infatti, nei primi anni sessanta, ''Bandiera Rossa'', la piu' famosa canzone del movimento operaio. In attesa che la scure della 'par condicio' colpisca anche Villa, ecco le canzoni gia' 'cassate'' dalla programmazione delle radio:

1) ''Ohi Maria'' degli Articolo 31, in cui si dice ''Voto Pannella''. 2) ''Freak'' di Samuele Bersani. Frase incriminata: ''Ne' con la destra ma nemmeno col Pci''. 3) ''Sono felice'' di Rudy Marra. 4) ''Odio la bandiera'' e ''Police on my back'' dei Quartiere Latino. 5) ''Voglia di gridare'' e ''L'uomo col megafono'' di Daniele Silvestri. 6) ''Comunista'' di Lucio Dalla. 7) ''Troppo sole'' della Riserva Indiana.

A queste vanno aggiunte alcune canzoni storiche che rischiano di essere censurate:

1) ''Contessa'' di Paolo Pietrangeli (una delle canzoni piu' politicizzate della musica italiana) 2) ''Io se fossi Dio'' di Giorgio Gaber (nomi e cognomi di politici, partiti, riferimenti a fatti espliciti) 3) ''La locomotiva'' di Francesco Guccini (si parla di anarchici) 4) ''Dottor Dobermann'' di Francesco De Gregori (dedicata a Bettino Craxi) 5) ''Borghesia'' di Claudio Lolli (attacco da sinistra alla destra benpensante) 6) ''Dolce Enrico'' di Antonello Venditti (ricordo di Enrico Berlinguer) 7) ''Yuppies'' di Luca Barbarossa (accenno ai ''berlusconiani'') 8) ''Nun te regge cchiu'' di Rino Gaetano (nomi di partiti, ovviamente non tutti) 9) ''Ho perso la direzione'' di Jovanotti (il rapper piu' famoso d'Italia fa nomi e cognomi di molti uomini politici) 10) ''O' scarrafone'' di Pino Daniele (viene fatto riferimento esplicito alla Lega)

(Mag/Zn/Adnkronos)