CAMBI: BENIGN NEGLECT, RIUNIONE G-7 A LONDRA DOMENICA
CAMBI: BENIGN NEGLECT, RIUNIONE G-7 A LONDRA DOMENICA

Roma, 7 apr. (Adnkronos) - Secondo fonti monetarie internazionali citate dall'agenzia economica giapponese Jiji, i rappresentanti personali e i vice ministri delle Finanze dei sette paesi piu' industrializzati del mondo si riuniranno domenica a Londra per preparare il meeting minsteriale del 25 e 26 aprile a Washington, quando, presenti anche i governatori delle Banche centrali, a margine dell'assemblea di primavera del Fondo monetario internazionale, si cerchera' di fare chiarezza sulla situazione valutaria internazionale.

L'annuncio, proprio oggi che il dollaro e' precipitato a 83,63 yen, puo' costituire un segnale importante dal punto di vista dei mercati, perche' almeno sembra far rientrare quello che nelle ultime 48 ore era parsa diventare una vera crisi politica internazionale: quando un governatore di Banca centrale del livello di Hans Tietmayer, della Bundesbank, dice tanto chiaramente che ''la stabilita' di una moneta e' responsabilita' prima del governo del paese con moneta debole'' e il ministro delle Finanze tedesco Theo Waigel gli fa eco ''il G-7 non puo' essere usato per compensare le manchevolezze di un singolo paese'', la portata della polemica politica e' chiarissima. In altre parole, anche i massimi rappresentanti degli altri governi e istituzioni rinfacciano agli americani quello che ormai e' riassunto con due paroline inglesi, ''benign neglect'', una sorta di benevola negligenza. Come a dire che la crisi del dollaro e' causata dal fatto che agli americani non gliene puo' importare di meno e le loro azioni lo dimostrano in continuazione. (segue)

(Cab/As/Adnkronos)