PENSIONI: ABETE, OCCORRE FARE PRESTO
PENSIONI: ABETE, OCCORRE FARE PRESTO

Milano, 7 apr. - (Adnkronos) - ''Auspichiamo che il presidente Dini ritenga di non fare la propria comunicazione l'ultimo giorno utile, ma lo faccia al piu' presto possibile, anche perche' siamo in un mercato in fluttuazione quotidiana, e quindi ogni giorno ci sottoponiamo al rischio di una doccia fredda''. Il presidente di Confindustria, Luigi Abete, ha cosi' sollecitato il presidente del Consiglio a presentare al piu' presto il proprio pacchetto di proposte in tema di pensioni al Parlamento, entro e non oltre il 23 aprile, giorno dedicato alle elezioni amministrative.

Secondo Abete, tuttavia, il problema principale resta quello di far conoscere la riforma pensionistica ai cittadini italiani. ''In tempo utile -ha commentato Abete a margine della sua visita al Salone del Mobile- perche' i partiti si possano esprimere, e possano mettere in evidenza consensi o dissensi prima del momento elettorale''. Se tutto questo non dovesse accadere, ha sottolineato Abete, ''aumentiamo la possibilita' che il giudizio di ciascun partito sia finalizzato a risolvere il problema delle pensioni e non ad una motivazione di carattere tattico-politico''.

Se la proposta verra' presentata dopo il 23 aprile ''si corre il rischio -secondo Abete- che ogni forza politica risenta del risultato ottenuto allontanando l'obiettivo della riforma''. La prossima settimana, ha ricordato Abete, ci saranno altri incontri triangolari ''e io spero che non solo il Governo, ma anche i sindacati, capiscano che debbono fare un passo avanti significativo sulle pensioni di anzianita', e che anche i lavoratori autonomi comprendano -ha concluso Abete- che la nostra proposta non e' assolutamente una provocazione''.

(Ros/Lr/Adnkronos)