ARCIVESCOVO: POLEMICHE DURE A VIENNA (2)
ARCIVESCOVO: POLEMICHE DURE A VIENNA (2)

(Adnkronos) - Sia dall'interno del clero che dalle organizzazioni cattoliche laiche si fanno infatti ogni giorni piu' pressanti le richieste per l'apertura di un'indagine sul caso Groer. Proprio giovedi' l'Azione Cattolica ha auspicato la creazione immediata di una commissione d'inchiesta da parte della stessa Conferenza episcopale per far luce sugli episodi riportati sia dagli ex seminaristi che da rappresentanti del clero, secondo i quali le tendenze omosessuali di Groer erano note alla gerarchia ecclesiastica precedentemente alla sua nomina ad arcivescovo di Vienna.

Cresce contemporaneamente nelle file dei teologi austriaci la preoccupazione per le conseguenze che il caso Groer potrebbe avere sulla credibilita' della chiesa nel Paese. Non solo: il decano della facolta' di teologia all'Universita' di Graz, Maximilian Liebmann, ha affermato ieri al quotidiano ''Die Presse'' che a suo parere la Chiesa austriaca ''e' vicinissima alla scissione''. Un secondo teologo, Johann Reikerstorfer, decano della facolta' di Teologia a Vienna, ammonisce i vescovi circa le ''conseguenze catastrofiche'' del caso Groer, qualora le accuse e i dubbi sul suo operato non vengano risolti al piu' presto.

(Nsp/As/Adnkronos)