G-7: FARNESINA SU ACCESSO MULTIMEDIALE PATRIMONIO CULTURALE
G-7: FARNESINA SU ACCESSO MULTIMEDIALE PATRIMONIO CULTURALE

Roma 7 apr. - (Adnkronos) - Si e' svolta ieri alla Farnesina la prima riunione fra i Paesi membri del G7 per definire il progetto ''Accesso multimediale al patrimonio culturale'' che, in occasione della recente conferenza ministeriale di Bruxelles della G7 sulla Societa' dell'Informazione, e' stato affidato dalla responsabilita' progettuale dell'Italia. Lo riferisce in un comunicato il ministero degli Esteri, precisando che l'incontro e' stato organizzato e presieduto dalla Farnesina e dal ministero dei Beni Culturali.

Il progetto ''Accesso multimediale al patrimonio culturale'' -precisa la nota- si propone come una comune strategia fra Paesi del G7 -aperta al contributo di altri Stati ed in particolare dei Paesi in via di sviluppo- per unificare metodologie e descrizioni degli oggetti, elaborare standards comuni, sviluppare un sistema globale di circolazione delle documentazioni dei musei ed assecondare, attraverso un ampio accesso all'informazione, la diffusione della conoscenza, in primo luogo presso le scuole e le Universita'.

L'iniziativa, che verra' definita anche negli aspetti applicativi prima del vertice di Halifax, vuole assicurare l'interoperabilita' dei patrimoni dei musei, la connessione fra musei e beni culturali disseminati nel territorio e l'utilizzazione dei prodotti multimediali, valorizzando la dimensione economica e sociale dei patrimoni culturali dei Paesi G7.

La riunione G7 di Roma -conclude il comunicato- la prima che abbia impostato in un quadro globale la collaborazione fra musei, si e' conclusa con l'approvazione di un calendario operativo sugli adempimenti necessari alla realizzazione del progetto, con particolare riferimento alla capacita' di convogliare risorse economiche sulla base di una realistica domanda dei prodotti culturali.

(Com/Zn/Adnkronos)