HAITI: LISTA NERA DI OPPOSITORI DI ARISTIDE
HAITI: LISTA NERA DI OPPOSITORI DI ARISTIDE

Washington, 7 apr. -(Adnkronos/Dpa)- A Port-au-Prince circola una ''lista nera'' di persone da assassinare nella quale figurano i nomi di 27 oppositori del presidente haitiano Jean-Bertrand Aristide. Lo denunciano i quotidiani americani ''New York Times'' e ''Los Angeles Times'', che citano fonti del Pentagono nel precisare che tre delle persone nella ''lista nera'' sarebbero ''in estremo pericolo''. Il ministro degli Interni del governo Aristide, Mondesir Beaubrun, era stato tirato in ballo negli ultimi giorni per l'assassinio la scorsa settimana a Port-au-Prince del noto avvocato Mireille Durocher Bertin, un'oppositrice del presidente.

Eletto nel dicembre 1990, deposto nel settembre 1991 dal generale Raoul Cedras e reinsediato tre anni dopo dai soldati americani dell'operazione ''Uphold Democracy'', Aristide e il suo movimento ''Lavalas'' (''valanga'', in creolo) affrontano il 4 giugno la prova delle elezioni parlamentari indeboliti dallo sfaldamento dello schieramento di sinistra. Da Lavalas -partito nato dalla fusione dell'Organizzazione politica Lavalas (Opl) del presidente con il Movimento contadino Papaye e il Partito per aprire le barriere- hanno preso le distanze il Partito nazionalista progressista e rivoluzionario (Panpra) del socialdemocratico Serge Gilles, il Raggruppamento dei democratici nazional progressisti (Rdnp) dell'ex presidente Leslie Manigat, il Partito nazionale del congresso dei movimenti democratici (Conacom) e il Fronte nazionale per il cambio e la democrazia (Fncd) del sindaco della capitale Evans Paul.

(Lun/Zn/Adnkronos)