PAR CONDICIO: AMMISSIBILE CONFLITTO ATTRIBUZIONI
PAR CONDICIO: AMMISSIBILE CONFLITTO ATTRIBUZIONI
INAMMISSIBILE RICORSO CONTRO GARANTE

Roma, 7 apr. (Adnkronos) - La Corte costituzionale ha dichiarato ammissibile il conflitto di attribuzione tra i poteri dello stato, sollevato dai promotori di tre referendum nei confronti del Governo, a proposito del decreto legge del 20 marzo scorso sulla cosiddetta ''par condicio''. La Consulta ha invece respinto il ricorso nei confronti del Garante per la Radiodiffusione e l'Editoria, a proposito del suo provvedimento, varato il 22 marzo scorso, relativo alle ''modifiche al regolamento per la disciplina della diffusione sulla stampa e sulla radiotelevisione di propaganda elettorale per l'elezione dei sindaci, dei presidenti delle province, dei consigli comunali e dei consigli provinciali nonche' per l'elezione dei consigli regionali delle regionali delle regioni a statuto ordinario, fissate per il 23 aprile 1995''.

La Corte ha respinto questo secondo ricorso, perche' ha ravvisato ''la palese inidoneita' dell'atto in relazione al quale il conflitto viene sollevato- atto che si riferisce alla tornata elettorale del 23 aprile 1995 e che non e' destinato a incidere sotto alcun profilo nella disciplina della campagna referendaria- a ledere la sfera di attribuzioni dei ricorrenti''. (segue)

(Rao/Gs/Adnkronos)