PAR CONDICIO: FINI
PAR CONDICIO: FINI

Mestre (Venezia), 7 apr. (Adnkronos) - ''Credo che Dini si sia reso conto che c'era sul suo governo una forte ipoteca da parte della sinistra perche' aveva fatto tutto cio' che gli era stato chiesto, a partire dalla fiducia sulla manovra di aggiustamento. Cosi', aveva fatto dire al ministro Gambino che un nuovo decreto sulla par condicio era possibile solo se c'era una larghissima convergenza. Ma questa convergenza in Parlamento non c'e' stata e quindi, Dini e' stato 'conseguente', e' stato di parola''. Questa l'opinione del presidente di An, Gianfranco Fini sulle mancate modifiche al decreto sulla par condicio.

E secondo Fini ''piuttosto, il fatto che la sinistra protesti cosi' vivacemente, sta a significare che avevamo ragione noi, quando dicevamo che aveva ipotecato il governo Dini''.

(Dac/Gs/Adnkronos)