PAR CONDICIO: GASPARRI (AN), NESSUN AVALLO
PAR CONDICIO: GASPARRI (AN), NESSUN AVALLO

Padova, 7 apr. (Adnkronos) - ''Nessun avallo da parte di An a questo decreto sulla par condicio. Questo governo si deve assumere le sue responsabilita', vogliono rifare il decreto? Lo facciano ma noi non daremo alcun semaforo verde se non per la sua revoca completa''. Cosi', il coordinatore nazionale di An, Maurizio Gasparri spiega decisamente la posizione del suo partito su una eventuale modifica del decreto sulla ''par condicio''.

Il n. 2 di An sottolinea duramente: ''no all'arroganza criminale di questo governo e anche a chi aveva detto che con grande entusiamo firmava questo decreto. Noi non avalleremo mai questa sciaugarata compagine governativa, ormai prigioniera della sinistra, che si e' accorta solo ora dell'autogol. Bassanini oggi chiede le dimissioni di Gambino, noi diciamo si' alle dimissioni del ministro Gambino e si' alle dimissioni di Bassanini da deputato perche' riteniamo incorreggbile questo decreto. Per questo -continua Gasparri- Dini non avra' alcuna nostra benedizione. Il presidente del consiglio dovrebbe solo rispettare gli impegni assunti. E poi, questo governo fatto di scienziati, di studiosi, studi qualcosa di meno vergognoso che ha creato un grave danno alla democrazia e alla stessa stampa''.

Secondo Gasparri insomma ''il governo deve prendere atto di questa rivolta e, al limite, faccia un altro decreto che annulli quello esistente''.

(Dac/As/Adnkronos)