PAR CONDICIO: NANIA (AN), GOVERNO ASSUMA SUE RESPONSABILITA'
PAR CONDICIO: NANIA (AN), GOVERNO ASSUMA SUE RESPONSABILITA'

Roma, 7 apr. - (Adnkronos) - ''E' nella responsabilita' del governo Dini decidere la via da seguire, che per il Polo e' quella di favorire tv, radio e stampa locale, senza alcun vincolo o condizione imposti dalla sinistra. Il resto sono solo chiacchiere''. Lo afferma, in una dichiarazione, Domenico Nania, relatore del decreto sulla par condicio in commissione Affari Costituzionali della Camera.

''Il Polo -ha aggiunto Nania- non puo' togliere le castagne dal fuoco al governo. All'esecutivo e' stata offerta la soluzione delle problematiche provocate dal decreto, racchiusa in sei punti. Per ragioni di costituzionalita' il Polo ha sempre richiamato l'attenzione del ministro e del governo sulla inopportunita' e illegittimita' di una radicale differenza all'interno del settore privato e sulla convenienza di una differenziazione di intervento. Per tali ragioni -conclude Nania- si e' proposto per le emittenti locali la propaganda elettorale e pubblicitaria a tariffe libere, e per le emittenti nazionali, a tariffe di costo''.

(Pol/Zn/Adnkronos)