PAR CONDICIO: USIGRAI SU CIRCOLARE VIGORELLI
PAR CONDICIO: USIGRAI SU CIRCOLARE VIGORELLI

Roma, 7 apr. -(Adnkronos)- ''Quando un direttore Rai vuole fare contemporaneamente altri mestieri ne derivano danni gravissimi per la credibilita' del servizio pubblico. Lo conferma la circolare con la quale Piero Vigorelli fa l'elenco dei politici ammessi o vietati sulla Tgr''. Lo afferma, in una nota, l'Usigrai, che ritiene le disposizioni di Vigorelli ''norme che contrastano con il corretto esercizio della professione giornalistica, impartite allo scopo di trasformare il gia' brutto decreto sulla par condicio in un bavaglio soffocante. E con l'occasione, magari, censurare gli avversari del proprio editore di riferimento''.

''Del resto -prosegue l'Usigrai- era impossibile pensare che chi e' diventato direttore Rai dopo essersi avvolto in una bandiera di partito potesse comportarsi in modo adeguato ad un servizio pubblico. Ma non meno grave e' la sfiducia radicata che Vigorelli continua a mostrare nei confronti delle sue stesse redazioni. Prima la pretesa di passare al vaglio tutta l'informazione politica, ora la quantita' di righe da dedicare ad uno specifico avvenimento. Presto, forse, i testi dei 21 giornali regionali arriveranno via fax la mattina da Roma''.

(Stg/Pn/Adnkronos)