RAI: SINGRAI SU PAR CONDICIO E VICENDA PRODI
RAI: SINGRAI SU PAR CONDICIO E VICENDA PRODI
''CHI E' CAUSA DEL SUO MAL PIANGA SE STESSO''

Roma, 7 apr. -(Adnkronos)- ''Che il decreto sulla 'par condicio' fosse quanto meno limitativo della liberta' di stampa e della liberta' del giornalista di informare, e' noto da tempo. Peccato che nessuno protesto' nel sindacato dei giornalisti quando il decreto venne emanato, a parte qualche comunicato di circostanza''. Lo rileva in una nota il Singrai a proposito delle polemiche suscitate dalle circolari del direttore della Tgr Piero Vigorelli.

''Protestare ora -aggiunge il Singrai- come fanno l'Assostampa romana e gli aderenti all'Usigrai, in perfetta sintonia con esponenti del fronte progressista, perche' le norme sulla 'par condicio' colpiscono anche il leader del centro-sinistra Romano Prodi, conferma ancora una volta una sola cosa: che l'Usigrai e una parte della Fnsi non si comportano come un sindacato ma come un partito. Chi e' causa del suo mal pianga se stesso''.

(Com/Pn/Adnkronos)