REGIONALI: CARNITI, DIRE CHIARAMENTE COSA SI FA DOPO (2)
REGIONALI: CARNITI, DIRE CHIARAMENTE COSA SI FA DOPO (2)

(Adnkronos) - Impresa non indifferente vista la ''frantumazione'' che imperversa a sinistra. ''I Cristiano-Sociali non presentaranno liste autonome. Questo -ha detto Carniti- in ossequio al principio del maggioritario e alla necessita' di evitare la dispersione di voti, male inguaribile della sinistra''. Invece si registra la divisione gia' vista in altre circostanze, mentre ''si poteva e si doveva ricorrere ad accordi piu' unitari possibili anche con Rifondazione''.

''Chiedero' un incontro al mio amico Fausto Bertinotti per chiedergli il motivo della sua decisione di andare alle elezioni da solo. Forse lui e Cossutta ci considerano troppo moderati. Pero' hanno perso di vista il fatto che al Nord, nelle grandi regioni industriali, hanno offerto alla destra un'inaspettata opportunita' di vittoria. Come spiegheranno ai lavoratori di Mirafiori o dei cantieri navali di Livorno che, in regioni a tradizionale insediamento di sinistra, a gestire i processi di riconversione industriale o l'evoluzione del mercato del lavoro saranno le forze che si ispirano al liberismo selvaggio?''. Il centro-sinistra ha ''guardato alle amministrative con un occhio rivolto alle politiche''. Invece, secondo Carniti, va recuperata la dimensione reale dell'importanza delle amministrazioni locali. Il Polo la butta in politica perche' non sa cosa raccontare alla gente, e' privo di programmi, non sa offrire prospettive se non quella di nuove elezioni politiche''.

(Ruf/Pn/Adnkronos)