I FATTI DEL GIORNO. 2/A EDIZIONE (4): LA CRONACA
I FATTI DEL GIORNO. 2/A EDIZIONE (4): LA CRONACA

Palermo. Seicento operai disoccupati, pronti ad arruolarsi nell'esercito della mafia. Il minaccioso annuncio arriva da Pasquasia, la zona del palermitano in cui si trovano le miniere di sale, dove da piu' di due anni i lavoratori dell'ex Italkali sono in cassa integrazione. ''Siamo disperati -urlano-, da otto mesi non riceviamo piu' le 900 mila lire al mese della cassa integrazione. Cosa mettiamo in tavola per i nostri figli? Per Pasqua potremo offrir loro solo pane e acqua...sempre che riusciremo a racimolarlo! Se nessuno ci dara' una mano, saremo costretti a passare dalla parte della mafia, dove il lavoro non manca''.

Catania. Hanno un nome mandanti ed esecutori dell'attentato che nel novembre '91 danneggio' la villa di Pippo Baudo a Santa Tecla, in provincia di Catania. Ad ideare l'attentato fu il boss Marcello D'Agata, infastidito dalle dichiarazioni contro la mafia fatte da Baudo al ''Maurizio Costanzo Show''; nell'attentato sono coinvolti anche Nitto santapaola e Sebastiano Sciuto.

Milano. I sostituti procuratori Gherardo Colombo e Francesco Greco partiranno lunedi' prossimo alla volta di Lugano per cercare di far luce sui 15 miliardi transitati sui conti correnti North Holding e Costellation aperti anni fa da Giorgio Tradati per conto di Bettino Craxi. Su quel patrimonio, infatti, i punti inerrogativi aperti sono ancora diversi. Quel che si sa e' che 10 miliardi vennero fatti transitare presso altri conti accesi alla Bil del Lussemburgo. Diversa la destinazione dei rimanenti 5 miliardi i quali -aveva raccontato agli inquirenti Tradati- vennero fatti riavere al mittente che ''per errore'' ne aveva versati in eccedenza.

Tokio. La setta giapponese dell'''Ordine della suprema verita'' produceva il micidiale gas tossico Sarin: lo ha confermato oggi la polizia di Tokio, dopo quasi 20 giorni di perquisizioni nelle sedi dell'''Aum Shinrikyo'', principale imputata dell'attentato al gas nervino del 20 marzo scorso nel metro' di Tokio che ha fatto undici morti e intossicato 5.500 persone. L'ultima conferma e' venuta dal ritrovamento di una sostanza che si produce al dissolversi di questo gas tossico e di un'altra risultata essere un prodotto secondario nella sintesi del Sarin.

Roma. Il supermarco non spaventa quando si tratta di scegliere dove andare in vacanza. In prossimita' delle feste pasquali la rete degli uffici turistici della Cit ha rilevato un forte aumento della domanda di ''pacchetti vacanze'' proprio verso quei paesi, come Francia ed Austria, nei confronti dei quali la lira ha subito pesanti ribassi. La tendenza dimostrata dai clienti Cit, forse, non puo' essere presa come campione perfettamente rappresentativo della moda turistica nel suo complesso. Sta di fatto pero' che clienti della Compagnia Italiana del Turismo non sono sembrati affatto preoccupati della perdita di valore della lira e non intendano rinunciare ad un viaggio oltre frontiera. In forte aumento le richieste per la Spagna. (segue)

(Dis/Pe/Adnkronos)