SCUOLA: LOMBARDI, PROSSIMA SETTIMANA CHIUDEREMO CONTRATTO
SCUOLA: LOMBARDI, PROSSIMA SETTIMANA CHIUDEREMO CONTRATTO
SORGERANNO SCUOLE SUI TERRENI DELLA MAFIA

Roma, 22 apr. -(Adnkronos)- Si concludera' la prossima settimana la vertenza per il contratto della scuola. Lo afferma il ministro della Pubblica Istruzione, Giancarlo Lombardi, a margine della riunione del Consiglio dei ministri. ''Siamo ormai pronti alla firma -ha detto Lombardi- avremo potuto farlo gia' questa settimana, ma abbiamo rinviato per impegni dei sindacati''.

Il Consiglio dei ministri odierno, ha aggiunto Lombardi, e' stato in gran parte dedicato ai problemi della scuola. Il ministro ha annunciato la presentazione di due importanti provvedimenti, relativi alla delega al governo per l'attuazione dell'autonomia scolastica e la riforma dell'ammnistrazione centrale e periferica della Pubblica Istruzione, e all'edilizia scolastica. In quest'ultimo sono comprese le norme che consentiranno di destinare a sedi scolastiche i beni (finanziari e immobiliari, a partire dai terreni) confiscati ad esponenti della criminalita' organizzata. I provvedimenti in questione potranno essere approvati da un prossimo consiglio dei ministri: ''probabilmente non ce la faremo per quello del 28 aprile -specifica Lombardi- perche' sara' tutto dedicato al rinnovo di dieci decreti che giungono a scadenza, ma senz'altro se ne occupera' il consiglio successivo''.

Quanto alla 'sopravvivenza' dell'attuale governo (''ce la fara' a rendere operative le novita' per la scuola''?) Lombardi risponde che il tempo non e' un problema: ''Ho sempre lavorato come se questo governo non avesse termini di tempo. Se dovesse interrompersi la legislatura, vorra' dire che passeremo il compito al prossimo esecutivo. Ma credo che gia' questo Parlamento potra' rendere operativi i provvedimenti che ho presentato''. (Nnz/Zn/Adnkronos

null