I FATTI DEL GIORNO. 3/A EDIZIONE (2): L'ESTERO
I FATTI DEL GIORNO. 3/A EDIZIONE (2): L'ESTERO

Colombo. Sono tutti morti i 49 militari in licenza che si trovavano a bordo di un aereo dell'Aeronautica dello Sri Lanka precipitato poco dopo il decollo dalla base settentrionale di Palalai alla volta della capitale Colombo. Si tratta dell'incidente aereo piu' grave mai avvenuto nello Sri Lanka. Le cause dell'incidente non sono state ancora individuate con certezza. Si pensa con piu' probabilita' ad una avaria tecnica, ma non si esclude la possibilita' che l'aereo sia stato oggetto di un attentato delle ''Tigri per la liberazione del Tamil Eelaam'' (Ltte).

Ann Arbor. Il 18 per cento dei medici specialisti in oncologia dello Stato americano del Michigan ha gia' praticato l'eutanasia su pazienti terminali, e l'80 per cento ha sospeso, sempre sotto richiesta, il trattamento a pazienti terminali. Sono i risultati di un'inchiesta realizzata dall'universita' del Michigan su un campione di 154 specialisti. Un quinto degli intervistati si e' dichiarato a favore di una legge che renda legale l'eutanasia, mentre gli altri hanno espresso riserve, fondate su credo religiosi o etici.

Roma. Il futuro dell'Europa, la situazione nell'ex Jugoslavia e la questione slovena sono stati gli argomenti principali affrontati dal ministro degli Esteri italiano Susanna Agnelli e dal suo omologo danese Niels Helveg Petersen, in visita a Roma. In una conferenza stampa al termine dell'incontro durato circa un'ora, il ministro Agnelli ha dichiarato che nel colloquio sono stati affrontati anche argomenti in vista della Conferenza intergovernativa del 1996 per la revisione del Trattato di Maastricht. (segue)

(Dis/Zn/Adnkronos)