I FATTI DEL GIORNO. 3/A EDIZIONE (3): L'INTERNO
I FATTI DEL GIORNO. 3/A EDIZIONE (3): L'INTERNO

Roma. Il ministro della Giustizia, Filippo Mancuso, riferira' in Consiglio dei ministri sulla questione Di Pietro-Uno Bianca ''quando avra' ricevuto i risultati dell'indagine ispettiva che ha disposto'' alla procura di Bologna. Lo ha precisato il sottosegretario alla presidenza del Consiglio, Lamberto Cardia. Intanto, la discussione sulla relazione consegnata da Antonio Di Pietro alla commissione Stragi iniziera' fra una quindicina di giorni, quando l'organismo parlamentare tornera' a riunirsi. Lo ha annunciato il segretario della commissione, Eugenio Baresi.

Milano. Giornata decisamente positiva per la lira. Nel primo pomeriggio il marco e' infatti ritornato sotto le 1.200 lire, con Bankitalia che lo ha indicato a 1.216,13 contro le 1.231 dell'apertura e le 1.234,56 di ieri. Lira in recupero anche sul dollaro, indicato a dalla banca d'Itlia a 1.681,30 lire contro le 1.701,47 precedenti.

Roma. Botta e risposta tra Prodi ed i Democratici. Segni, Bordon e Boselli hanno inviato una lettera al professore per contestare la decisione di fare dell'Ulivo il simbolo comune di tutta la coalizione di centro-sinistra. Prodi ha specificato di pensare ad una ''coalizione come l'incontro delle grandi culture della tradizione politica italiana: socialdemocratica, liberale e cattolico democratica. Se questo avviene -dice Prodi- rappresenta la vera novita' politica della Repubblica italiana. Cio' non significa, peraltro, ignorare l'opportunita' di raccordare le forze del centro democratico, liberale e riformista. Ma l'Ulivo, se deve esistere, non puo' ridursi a questo, pena la sconfitta''.

Roma. E' iniziato intorno alle ore 17 l'incontro a palazzo Chigi tra il governo e i sindacati per la riforma delle pensioni. Sono presenti all'incontro il ministro del Lavoro Tiziano Treu, il sottosegretario al Tesoro Giarda, Il presidente dell'Inps Gianni Billia e i segretari generali di Cgil, Cisl e Uil Sergio Cofferati, Sergio D'Antoni e Pietro Larizza. (segue)

(Dis/Zn/Adnkronos)