BANCO AMBROVENETO: BAZOLI, ''PATTO SOLIDO ED OMOGENEO'' (2)
BANCO AMBROVENETO: BAZOLI, ''PATTO SOLIDO ED OMOGENEO'' (2)

(Adnkronos) - Sull'importanza dei patti di sindacato, il presidente dell'Ambroveneto ha spiegato, rispondendo alla domanda di un giornalista, in riferimento al recente tentativo di acquisizione dell'Ambroveneto da parte della Comit che: ''l'operazione, e soprattutto l'esito che ha avuto (con il suo fallimento, ndr) ha dimostrato prima ancora dell'importanza della tenuta del patto di sindacato, l'importanza stessa dell'esistenza del patto che e' fondamentale -ha ribadito Bazoli- per assicurare l'autonomia, la tenuta e la sopravvivenza stessa del Banco, con le sue caratteristiche originali''. ''Perche', il meccanismo delle Opa -ha continuato bazoli- e' tale per cui in mancanza di patti di sindacato, elaborati attentamente, e' molto difficile che ci siano resistenze adeguate: e il caso di Bologna, con l'acquisizione del Rolo da parte del Credit, e' emblematico: dimostra infatti che la mancanza di un patto di sindacato ha portato un esito ben diverso da quello avuto dal Banco''.

Sempre rispondendo alle domande degli azionisti il presidente dell'Ambroveneto, Giovanni Bazoli ha confermato che e' in vista un aumento di capitale, forse per 500 mld: ''e' arrivato il momento di studiare l'ipotesi di un aumento di capitale che sara' il tema di un'assemblea straordinaria entro l'anno, al massimo per l'inizio dell'anno prossimo -ha sottolineato Bazoli, spiegando che- il Banco in tutti questi anni ha saputo mantenere un equilibrio patrimoniale soddisfacente, soprattutto grazie all'autofinanziamento. Nel '94-'95 abbiamo fatto acquisizioni in partecipazioni rilevanti nella SBS, nella Caboto Holding e nella Banca di Trento e Bolzano per un costo totale di 300 mld di lire. A fronte di queste acquisizioni abbiamo introitato 90 mld per la vendita della partecipazione nel Mediocredito delle Venezie. Per cui confermo -ha spiegato Bazoli- che e' giunto il momento di varare un aumento di capitale''. (segue)

(Dac/Pn/Adnkronos)