PENSIONI: CONCLUSO CONFRONTO GOVERNO SINDACATI
PENSIONI: CONCLUSO CONFRONTO GOVERNO SINDACATI

Roma, 28 apr. (Adnkronos) - Clima costruttivo, volonta' di trovare una soluzione su tutti i punti, il confronto continua fino al gudizio finale sulla riforma. Questo il messaggio dei segretari generali dei sindacati confederali al termine dell'incontro odierno con il governo sulla riforma previdenziale. ''La trattativa e' ad oltranza, affronta tutti i punti in discussione, il giudizio arrivera' alla fine della trattativa'', ha affermato il segretario della Cisl Sergio D'Antoni. Nell'incontro di oggi sono stati affrontati i problemi relativi al passaggio al sistema contributivo per chi ha meno di 18 anni di anzianita' e i problemi relativi ai lavori usuranti e ai periodi figurativi (malattia, maternita', cura dei figli) ''che diventano importantissimi nel sistema contributivo'' ha detto D'Antoni.

Domani mattina l'incontro proseguira' per definire il momento di congiunzione tra il vecchio sistema retributivo e quello contributivo: in sostanza si decidera' domani se la separazione tra i due sistemi e' fissata a 18 anni di anzianita'. Gli altri punti che restano ancora da definire riguardano le pensioni di anzianita', l'uscita dai blocchi stabiliti dai precedenti governi, l'armonizzazione fra settore pubblico e privato.

Il segretario della Cgil Sergio Cofferati ha spiegato che ''non c'e' piu' da fare accordi sul sistema a regime, sull'anzianita' o su altre cose, ma c'e' da valutare la convergenza di costi e risparmi dei vari capitoli, per questo la valutazione va fatta complessivamente e c'e' da attendere un giudizio finale''. In sostanza, ha affermato Cofferati, ''o c'e' una soluzione che determina l'equilibrio su tutto, e allora c'e' l'accordo, oppure non c'e' l'equilibrio e non c'e' nemmeno l'intesa: insomma non ci puo' essere soltanto l'accordo su singoli punti''.

(Lio/Gs/Adnkronos)