PENSIONI: NOBILIA (CISNAL), NON SMANTELLARE LA RIFORMA (2)
PENSIONI: NOBILIA (CISNAL), NON SMANTELLARE LA RIFORMA (2)

(Adnkronos) - Per le pensioni di anzianita', il tetto a regime dei 58 anni anagrafici non convince completamente la Cisnal: ''se il tetto non e' accompagnato da incentivi ci sembra fortemente penalizzante'', dice Nobilia, che ha chiesto anche una serie di paletti sulla ''quota 90'' proposta dal sottosegretario al Tesoro Piero Giarda, ''per evitare che chi e' prossimo ai 35 anni di contributi debba aspettare magari 9-10 anni invece dei 2-3 attuali per andare in pensione''.

Per quanto riguarda il passaggio dal meccanismo di calcolo da retributivo a contributivo, sembra tramontata l'ipotesi del crinale dei 18 anni di anzianita' proposta dai sindacali confederali, a favore del cosiddetto ''bonus'' sugli anni da calcolare col vecchio sistema retributivo. Resta solo da definire l'eta' anagrafica o contributiva a cui collegare l'abbuono del 25 pc: l'ipotesi piu' plausibile sembra quella di applicare il bonus a partire dalla fasce di eta' lavorativa media, che sarebbero le piu' penalizzate con l'ingresso nel nuovo regime di calcolo, mentre chi e' piu' vicino al pensionamento rimarrebbe nel vecchio sistema retributivo.

(Lio/Pn/Adnkronos)