BOSNIA: SARAJEVO, I SERBI VOGLIONO CONTROLLARE L'AEROPORTO
BOSNIA: SARAJEVO, I SERBI VOGLIONO CONTROLLARE L'AEROPORTO

Belgrado, 28 apr. -(Adnkronos/Dpa)- Senza un controllo totale da parte della Serbia di tutti i passeggeri e le merci che arrivano e passano per l'aeroporto di Sarajevo, questo rimarra' chiuso. Questa la ferma posizione, secondo una radio di Belgrado, espressa dal negoziatore serbo Momcilo Mandic durante i colloqui con i rappresentanti delle Nazioni Unite, proprio sulla riapertura dell'aeroporto. I negoziati, interrottisi ieri senza alcun risultato, non proseguiranno oggi come previsto perche' ambo le parti sperano in un successo dei colloqui di domenica dell'inviato speciale dell'Onu in ex Jugoslavia, Yasushi Akashi.

Per riaprire l'aeroporto i serbi vogliono l'apertura di un ufficio nello stesso scalo dove coordinare le operazioni di controllo, richiesta finora respinta dalla parte bosniaca. E mentre la Bosnia continua ad essere teatro di violenti scontri e di continue violazioni del cessate il fuoco, i paesi del gruppo di contatto -Stati Uniti, Germania, Francia, Russia e Gran Bretagna- si riuniscono oggi per discutere sul rinnovo della tregua, entrata in vigore il primo gennaio e che scade il prossimo 30 aprile.

(Giz/Pn/Adnkronos)