CYBERSPAZIO: AL SENATO LEGGE CONTRO OSCENITA' SU INTERNET
CYBERSPAZIO: AL SENATO LEGGE CONTRO OSCENITA' SU INTERNET

Londra, 28 apr. -(Adnkronos/Dpa)- Grossi problemi in arrivo per gli utenti piu' ''disinibiti'' di Internet: il Senato degli Stati Uniti e' infatti in procinto di esaminare un disegno di legge che sanzionera' penalmente tutti coloro che ''manderanno in rete commenti, richieste, suggerimenti, proposte, immagini e tutto quel genere di comunicazioni dal carattere osceno, lascivo ed indecente''.

Il ''Communications Decency Act'', proposto dal senatore Exon, costituisce una sorta di estensione di una controversa legge approvata negli anni scorsi dal Congresso che aveva lo scopo di punire le telefonate oscene. Una proposta, la Exon, che ha suscitato violente polemiche e la presentazione di una petizione firmata in soli 25 giorni da ben 108mila persone. La versione originale della ''Legge Exon'' prevedeva il monitoraggio coatto da parte degli operatori di tutti i dati confluenti nel sistema: una decisione considerata dagli addetti ai lavori irrealizzabile perche' cio' avrebbe imposto l'assunzione di centinaia di persone ed il conseguente impoverimento del servizio.

Il 23 marzo, una versione emendata della legge Exon venne incorporata, senza dibattito parlamentare, nella nuova normativa sulle telecomunicazioni, quella che dovrebbe riordinare l'intero sistema delle telecomunicazioni negli Stati Uniti. La nuova stesura, pur recependo parte delle critiche rivolte alla versione precedente, e prevedendo sanzioni per i ''providers'' di Internet unicamente per i dati da loro trasmessi ''consapevolmente'', e' stata comunque violentemente avversata. (segue)

(Neb/Pn/Adnkronos)