BANCHE: APPROVATA FUSIONE TRA BERGAMASCO E S. MARCO
BANCHE: APPROVATA FUSIONE TRA BERGAMASCO E S. MARCO

Venezia, 10 mag. (Adnkronos) - I consigli di amministrazione del Credito Bergamasco e del Banco San Marco, riuniti stamane a Venezia, hanno approvato il progetto di fusione dei due istituti, sulla base della situazione patrimoniale del dicembre '94.

Il progetto -sottolinea una nota congiunta- sara' sottoposto all'approvazione delle assemblee degli azionisti del Credito Bergamasco e del Banco San Marco che si prevede di convocare in seduta straordinaria entro la fine di giugno. Il progetto di fusione indica un rapporto di cambio pari ad una azione ordinaria del Credito Bergamasco per ogni tre azioni ordinarie o privilegiate del Banco S. Marco non possedute dalla societa' incorporante. La fusione, che non comportera' modifiche di rilievo nell'assetto azionario non prevede -prosegue la nota- alcun conguaglio in denaro. Le principali modifiche statutarie, previste nel progetto di fusione sono rivolte a consentire la possibilita' di utilizzare anche in futuro i segni distintivi del Banco S. Marco e a mantenere una strutura adeguata a presidio del territorio del Banco con l'istituzione di una sede secondaria a Venezia.

Il Credito bergamasco detiene attualmente una quota del 74,1 p.c. del Banco S. Marco ed e', a sua volta controllato dal gruppo bancario internazionale Credit Lyonnais che ne possiede il 58,44 p.c. del capitale.

(Com/As/Adnkronos)