ENI: 5.600 MLD DALLA PRIVATIZZAZIONI DAL 92 AD OGGI
ENI: 5.600 MLD DALLA PRIVATIZZAZIONI DAL 92 AD OGGI

Roma, 10 mag. - (Adnkronos) - 5.600 miliardi: a tanto ammontano gli introiti delle dismissioni attuate dall'Eni dal settembre '92 al mese scorso. Nel corso del 1994, l'ente energetico di Stato ha incassato dalle privatizzazioni 2.500 miliardi.

Ma come sono ripartiti gli incassi per settore? Dalle vendite del settore meccanico, la societa' di piazzale Mattei ha incassato 1.100 miliardi con la cessione del Nuovo Pignone. Il settore chimico, invece, ha comportato incassi per 2.500 miliardi, con la vendita di Alcantara, di alcuni rami d'azienda di Enichem Synthesis, le attivita' del polietilene di Polimeri Europa, Evc International, Terbond ed Enichem Augusta.

Il settore della metallurgia e mineraria non oil, invece, ha fruttato 600 miliardi dovuti alle cessioni di Agipcoal holding Usa, Nuova Italiana Coke, Agip Australia ed Agip Coal South Africa.

La vendita di Cognetex e Matec, aziende del meccano tessile, hanno comportato un introito di 200 miliardi mentre 400 miliardi provengono dagli assets minerari e 600 miliardi dal settore della raffinazione e distribuzione di prodotti petroliferi, con la cessione di Agip Argentina, Liquipibigas, Stewart inc e le attivita' turistiche alberghiere. Gli ultimi 200 miliardi, infine, derivano dalla cessione di altre attivita'.

(Red/Gs/Adnkronos)