FINMECCANICA: ENTRA COMIT, FABIANI PRESIDENTE (2)
FINMECCANICA: ENTRA COMIT, FABIANI PRESIDENTE (2)
UN 95 DI CONSOLIDAMENTO E DI CRESCITA

(Adnkronos)-E il 95, per Finmeccanica, seppure impegnativo, si presenta roseo. La fase di ristrutturazione finanziaria e industriale si e' ormai conclusa e si attendono solo i risultati. ''Nel 95- ha detto Fabiani agli azionisti- si attende il consolidamento dei segnali di ripresa in attesa di un '96 caratterizzato da una crescita piu' significativa''. Nel frattempo, ha aggiunto, ci sono ''concrete possibilita' di un risultato positivo del '95, che sara' migliore del '94 e con un accresciuto livello di competitivita'''.

''La fase di ristrutturazione e' conclusa - ha rilevato Fabiani rispondendo alle domande degli azionisti- e non ce ne saranno di nuove, se non a livello minimale e molto marginale'' . E sebbene la fase congiunturale per aereospazio, difesa ed energia, non e' particolarmente brillante, le azioni di risanamento sono gia' impostate e in corso come nell'avionica o gia' attuate come nella difesa dove ha pesato molto l'incorporazione delle ex aziende Efim.

Un acquisto quello delle attivita' dell'ex Efim, non obbligato, ha insistito Fabiani, ma dettato da una precisa logica industriale. ''E' stata una nostra scelta imprenditoriale, dettata anche dalla riduzione costante del budget della difesa e non un obbligo imposto dall'Iri'' ha marcato Fabiani rinviando al futuro il giudizio se ''la scelta e' stata giusta o sbagliata''.

Decisamente migliori le prospettive di mercato nel settore dell'automazione e ferroviario dove Finmeccanica e' ancora in attesa di una risposta, all'offerta di 400 mld. avanzata al commissario liquidatore dell'Efim, per l'acquisizione di Breda costruzioni ferroviarie. ''Attendiamo la risposta di Predieri, speriamo arrivi presto '' ha confessato Fabiani agli azionisti rilevando che il matrimonio tra l'energia di Ansaldo e e le attivita' ferroviarie dell'ex Efim e''' una operazione che andrebbe conclusa''. (segue)

(Lil/As/Adnkronos)