PENSIONI: FIOM PIEMONTE, RISCHIO SFIDUCIA NEI LAVORATORI
PENSIONI: FIOM PIEMONTE, RISCHIO SFIDUCIA NEI LAVORATORI

Roma, 10 mag. (Adnkronos) - Scioperi contro la riforma delle pensioni all'Alcatel di Settimo Torinese e alla Iveco Ricambi di Torino. L'adesione e' stata dell'80 pc. Continuano intanto gli attivi dei delegati da cui, secondo la Fiom, emerge il dissenso sulla questione dell'anzianita'. Ad Alessandria molti delegati hanno espresso il rischio che molti lavoratori possano restituire la tessera sindacale.

Un rischio contro il quale ha messo in guardia il segretario della Fiom Piemonte Giorgio Cremaschi: ''la prima cosa che dobbiamo combattere tra i metalmeccanici - ha detto - e' il rischio della sfiducia e dell'abbandono''. Sulla questione dell'anzianita', Cremaschi ha detto che ''la partita non e' conclusa'' perche' le norme si possono modificare in Parlamento, ''e in questo senso proveremo ad attivarci''. Cremaschi ha comunque definito ''strumentali'' le posizioni della Confindustria, ''perche' gli industriali non possono non sapere le penalizzazioni che gia' oggi con questa intesa toccano il lavoro industriale''.

(Red/Pe/Adnkronos)