SCUOLA: CONTRATTO - FIRMA VICINA, 160 MILA LIRE A REGIME
SCUOLA: CONTRATTO - FIRMA VICINA, 160 MILA LIRE A REGIME

Roma, 10 mag. (Adnkronos) - E' alle battute finali la trattativa per il rinnovo del contratto di lavoro del personale della scuola. Dopo una serie di fitti incontri, i sindacati mostrano ottimismo e annunciano che la firma potrebbe giungere tra oggi e domani. Sciolti i principali nodi, restano da limare alcuni particolari.

L'aumento medio a regime sara' di 160 mila lire. Pari cioe' al tasso di inflazione programmata. La struttura retributiva e' comunque articolata in piu' classi di stipendio e consente scatti di carriera con possibilita' di accelerazioni basate sul merito e sui titoli degli insegnanti. Il salario accessorio sara' definito attraverso un fondo nazionale che, utilizzando un pacchetto di risorse di circa 600 miliardi e ripartito sulla base di parametri oggettivi, sara' assegnato in una quota pari all'83 pc. agli istituti e per un ulteriore 15 pc. ai provveditorati agli studi, per compensare e incentivare le prestazioni piu' qualificate e quelle aggiuntive, progettate e programmate a quei livelli''.

Il contratto prevede anche nuovi profili professionali e l'autonomia delle scuole. ''questi elementi -dice Sandro D'Ambrosio, segretario generale del Sism-Cisl- possono qualificare questo contratto, nonostante il forte limite delle risorse disponibili''. E Osvaldo Pagliuca, segretario generale della Uil-scuola aggiunge: ''La soddisfazione sta nel fatto di aver ribaltato la posizione dell'Aran che intendeva trasferire alla sucola modelli organizzativi impropri''.

(Cre/Gs/Adnkronos)