USA-GIAPPONE: GUERRA DELL'AUTO
USA-GIAPPONE: GUERRA DELL'AUTO

Washington, 10 mag. (Adnkronos/Dpa)- Gli Stati Uniti hanno presentato ricorso presso l'Organizzazione mondiale per il commercio (Omc) presieduta dall'italiano Renato Ruggiero per costringere il Giappone ad aprire il suo mercato interno alle automobili ed alla componentistica automobilistica di fabbricazione straniera. Contestualmente, il rappresentante per il Commercio estero americano Mickey Kantor ha annunciato che l'amministrazione del presidente Bill Clinton adottera' le sanzioni commerciali unilaterali contro Tokyo previste dalla legge statunitense. Affiancato dal segretario al Commercio Ron Brown e dal consigliere economico della Casa Bianca, Laura D'Andrea, Kantor -reduce la scorsa settimana dall'impasse registrato a Tokyo nei negoziati con il suo omologo giapponese Ryutaro Hashimoto- ha reso noto che le sanzioni verranno definite ''nei prossimi giorni''.

Il mirino di Washington pare essere puntato contro le importazioni di automobili di lusso giapponesi, la ''Lexus'' del gruppo Toyota in testa, per un valore di un miliardo di dollari L'attivo del Giappone nell'interscambio commerciale nel settore automobilistico con gli Stati Uniti ha raggiunto nel 1994 i 37 miliardi di dollari, pari al 56 per cento del surplus della sua bilancia commerciale (65,7 miliardi di dollari) e al 22 per cento del disavanzo commerciale globale di Washington. Le sanzioni americane dovrebbero entrare in vigore 30 giorni dopo il loro annuncio.

(Lun/Pe/Adnkronos)