BANCHE POPOLARI: GIA' IN SETTIMANA FUSIONE TRA VERONA E VENETA
BANCHE POPOLARI: GIA' IN SETTIMANA FUSIONE TRA VERONA E VENETA

Padova, 29 mag. -(Adnkronos)- Il 'matrimonio' tra la banca Popolare di Verona e quella Veneta ormai e' prossimo alla 'celebrazione'. Secondo alcune indiscrezioni gia' in settimana i rispettivi cda potrebbero approvare la fusione per dar vita ad un polo che, grazie anche alla recente incorporazione del Banco di San Geminiano e San Prospero di Modena da parte della Popolare di Verona, sara' tra i primissimi nelle ''popolari'' italiane.

Cauto e diplomatico comunque il commento del presidente della Popolare Veneta, Giorgio De Benedetti che alla Adnkronos spiega: ''non c'e' ancora nulla di deciso. Il cda si riunira' domani, o al massimo mercoledi', per prendere la decisione di andare avanti nella direzione di una aggregazione con Verona oppure anche in altre direzioni. Infatti -spiega De Benedetti- non abbiamo messo ancora niente nero su bianco''. ''E' vero pero' che da tempo abbiamo deciso di fare qualche cosa di importante: di cercare una aggregazione tra le popolari Venete perche' riteniamo che la nostra regione sia rimasta indietro rispetto a quanto fatto da altre parti. Per questo, abbiamo avviato dei colloqui con le altre 'consorelle' venete, ma non solo con Verona. e cosi', i tempi dell'operazione di cui tanto si parla non sono immediati come sembra''.

(Dac/Pn/Adnkronos)