CONTRATTO SCUOLA: GILDA - POSITIVO NO SNALS (RIF.N.74)
CONTRATTO SCUOLA: GILDA - POSITIVO NO SNALS (RIF.N.74)

Roma 29 mag. - (Adnkronos) - ''La decisione ufficiale dello Snals di non firmare il contratto e' un fatto positivo di estremo rilievo. Finalmente si sono sciolti i dubbi e non e' piu' possibile equivocare: questo contratto piace solo alleburocrazie sindacali confederali''. Lo sostiene il coordinatore della Gilda, Sandro Gigliotti.

''Per evitare una fine traumatica dell'anno scolastico c'e' dunque una sola via: la decisione del presidente Dini di riaprire la trattativa. Per il bene della scuola, e senza gravare ulteriormente sul bilancio dello stato, si dia il 6% al personale, e si ricominci a ragionare su progressione di carriera, merito e qualita', avendo come obiettivo la valorizzazione della funzione docente e del sistema istruzione, e non l'ingrassamento degli apparati sindacali che si sono iscritti il contratto a loro esclusivo uso e beneficio.

Peraltro e' ormai chiaro che in tutte le assemblee l'ipotesi confederale viene sonoramente bocciata e che gli insegnanti vogliono rinegoziare la loro dimensione professionale.

Auspico che gli aderenti allo Snals vogliano unire le loro forze a quelle della Gilda e di quanti si oppongono al sindacalismo confederale per manifestare in tutte le maniere legali la loro forte contrarieta' al contratto siglato.

Chiederemo in tutti gli scrutini di esaminare punto per punto e nell'estremo dettaglio la situazione di ogni singolo alunno prima di decidere se promuoverlo o bocciarlo. Nessuno sa quanto le operazioni di scrutinio potranno durare quest'anno.

Mi appello al ministro Lombardi affinche' voglia considerare l'ipotesi di appoggiare la nostra richiesta di diretto intervento di Dini''.

(Com/Zn/Adnkronos)