CONTRATTO SCUOLA: LO SNALS RIFIUTA DI SIGLARE L'IPOTESI ACCORDO
CONTRATTO SCUOLA: LO SNALS RIFIUTA DI SIGLARE L'IPOTESI ACCORDO

Roma 29 mag. - (Adnkronos) - La decisione ora e' ufficiale: lo Snals non firmera' l'ipotesi di intesa contrattuale, gia' siglata dai sindacati confederali. Lo ha deciso, oggi, il Comitato Centrale del piu' rappresentativo sindacato della scuola al termine di un lungo dibattito che ha risentito delle precise indicazioni fornite ieri dai Segretari Porivinciali e Regionali. Il mondo della scuola -informa una nota del sindacato- e' deluso e irritato per un contratto atteso da oltre cinque anni e che, oltre a non recepire le sue legittime aspettative, introduce elementi di appesantimento burocratico e di scelte di tutto incoerenti rispetto alle nuove esigenze professionali del personale.

In un lungo e circostanziato documento approvato al termine dei lavori sono denunciate ''le clausole penalizzanti dell'accordo sul costo del lavoro, la privatizzazione dello status giuridico degli operatori scolastici, il sostanziale svilimento dell'atipicita' della funzione docente attraverso la progressiva omologazione operaistica diun ruolo indiscutibilmente peculiare e specifico, la predeterminazione dei tetti invalicabili alle compatibilita' economiche che non hanno tenuto in nessun conto della grave perdita del potere di acquisto delle retribuzioni del personale della scuola avvenuta nel triennio 1991-93, e l'atteggiamento di latitanza e di disinteresse di molte forze politiche sui problemi della scuola'', come le cause che hanno rappresentato, a giudicio del C.C. dello Snals, limiti e condizionamenti oggettivi che hanno finito per svuotare di significato e di contenuto il confronto negoziale.

Lo Snals non firma ma rilancia: chiede al Governo di erogare con atto amministrativo al personale della scuola un aumento medio del 6%, come acconto sui futuri miglioramenti economici, rinviando alla ripresa del negoziato di settembre la definizione di un vero contratto della scuola, anche come conseguenza del ddl sull'autonomia scolastica approvato ieri dal Governo che apre prospettive serie e significative per un ampio confronto unitario.

(com/Zn/Adnkronos)