FRUTTA ESOTICA: IL MERCATO TIENE - BOOM DEL 'LITCHI'
FRUTTA ESOTICA: IL MERCATO TIENE - BOOM DEL 'LITCHI'

Milano, 29 mag. (Adnkronos) - A distanza di alcuni anno dal grande 'boom' visuto a fine '80, quando scoppio' la moda dei Paesi esotici, il mercato della frutta proveniente da quei luoghi dimnstra di tenere con un volume complessivo di circa 10mila quintali (il 50 per cento dei quali dato dalle quattro varieta' piu' diffuse: avocado, mango, papaya, litchi) al mercato di Milano, secondo solo a quello di Parigi, ma dichiara anche delle tipologie in crescita. E' il caso, ad esempio, dell'avocado, i cui consumi sono in lenta ma continua crescita: i volumi gestiti sulla piazza di Milano, pari a 1.320 quintali nel '94, sono saliti infatti del 18,9 p.c. sul '93.

Consumi in costante aumento anche per la papaya che, con i suoi 635 quintali nel '94, ha fatto registare un balzo del 53 p.c. sul '93 e addirittura del 182 p.c. sul '92. Altalenante invece l'andamento del mango (825 quintali nel '94), salito dell'85 p.c. rispetto al '93, ma sceso del 15 p.c. rispetto al '92. Ma il vero boom si sta rivelando un frutto cinese, il litchi, che coi suoi 1.120 quintali nell'84, ha fatto un salto del 201 p.c. sul '93. Se questi sono i prodotti di punta nella hit-parade fornita da 'Negotium' (agenzia settimanale di informazioni sul commercio al dettaglio, grande distruibuzione e ospitalita'), il resto delle altre tipologie di frutta esotica nel suo insieme, ha totalizzato nel '94 un volume di 5.510 quintali, pari al -14 p.c. sul '93.

(Mil/As/Adnkronos)