CAMERA: CENSURA A RESOCONTI, A ON.LI NON PENSIONI MA 'VITALIZI'
CAMERA: CENSURA A RESOCONTI, A ON.LI NON PENSIONI MA 'VITALIZI'

Roma, 29 mag. -(Adnkronos)- Tirata d'orecchie dell'amministrazione della Camera dei Deputati all'ufficio dei resoconti parlamentari per il modo in cui viene definito il trattamento dei parlamentari in pensione. E' stato lo stesso Segretario Generale della Camera Mauro Zampini ad aver 'censurato' il comportamento di stenografi e resocontisti che usano il termine ''pensione'' e non ''assegno vitalizio'' per deputati e senatori a riposo.

''Ho dovuto piu' volte notare anche nei resoconti sia stenografici che sommari -rimprovera Zampini in sua lettera di pochi giorni fa ai responsabili degli uffici- l'improprio uso del terimine 'pensione' in luogo di quello giuridicamente corretto di 'assegno vitalizio', in relazione al trattamento previdenziale dei parlamentari. Ritengo necessario, anche al fine di evitare inutili polemiche, che in tutte le resocontazioni di Aula, Giunte e Commissioni, le eventuali siffatte imprecisioni terminologiche siano di norma corrette dai funzionari a cio' preposti''.

(Tor/Pn/Adnkronos)