DELL'UTRI: DOMINIONI, CONFERMATA L'ESTRANEITA'
DELL'UTRI: DOMINIONI, CONFERMATA L'ESTRANEITA'

Torino, 29 mag. (Adnkronos) - ''Presenteremo istanza di scarcerazione gia' nei prossimi giorni. Ormai e' sera e non vogliamo affannarci ma pensiamo che questo debba farsi''. Lo ha detto l'avvocato difensore di Marcello Dell'Utri, Oreste Dominioni, all'uscita dell'interrogatorio del suo assistito. ''Non e' emersa nessuna circostanza che indichi un coinvolgimento del dott. Dell'Utri in questa vicenda -ha continuato l'avvocato- e mi sembra che vengano confermate le dichiarazioni di Prandelli che aveva gia' sostenuto l'estraneita' del mio assistito...''.

E gli assegni di cui si parlava nei giorni scorsi come sono stati spiegati? ''Sono un episodio spiacevole e banale che pero' e' stato del tutto chiarito. Dell'Utri ha avuto questi assegni da Prandelli e li ha usati per pagare i lavori di ristrutturazione di una sua casa''. Si e' parlato anche di inquinamento delle prove? ''Non su fatti specifici -e' la risposta- perche' non risultano fatti che possano essere riferiti al dottor Dell'Utri. La vicenda e' stata raccontata dai protagonisti, a partire da Prandelli, come una vicenda che l'ha riguardato personalmente''.

Quindi, Prandelli prende la responsabilita' di tutto cio'? ''Prandelli -risponde l'avvocato- dichiara i fatti cosi' come sono avvenuti''. Ma l'arresto e' stato davvero necessario? ''Su questo argomento ora non posso entrare nel merito''. Come ha passato questi giorni in carcere Dell'Utri? ''A quanto mi ha detto, in modo del tutto sereno -risponde l'avvocato- anche se chiaramente non felice''.

(Bdp/As/Adnkronos)