LEGA: BUTTIGLIONE, BOSSI USA LINGUAGGIO TOTALITARIO (2)
LEGA: BUTTIGLIONE, BOSSI USA LINGUAGGIO TOTALITARIO (2)
DAL CENTRO RISPOSTE PER GLI ELETTORI DEL NORD

(Adnkronos) - Quanto al significato politico delle affermazioni del leader della Lega, secondo Buttiglione ''Bossi si rende conto di avere una domanda della gente del nord e dei suoi elettori di efficienza della pubblica amministrazione, di federalismo, di decentramento amministrativo, che non si identifica con il sistema delle alleanze nelle quali si sta avviando o rischia di essere intrappolato. E allora, facendo questo, rilancia su una posizione che mette in difficolta' i suoi alleati e gli consente di dire che e' una cosa diversa da questi alleati.

''Ma se l'intenzione e' buona, il modo di realizzarla e' sbagliato, perche' e' un modo di realizzarla che rischia di metterlo fuori dal sistema politico. Invece -conclude Buttiglione- credo che bisogna pazientemente riallaciare un dialogo per dare agli elettori della Lega una espressione politica che sia adeguata ad una domanda di rinnovamento. Questo avviene soltanto dentro un centro chiaramente schierato, alternativo alla sinistra, in un sistema bipolare, che lavora alla modernizzazione del Paese''.

(Sam/As/Adnkronos)