REFERENDUM: D'ANTONI ''QUELLO SU QUOTA SINDACALE, FALSITA'''
REFERENDUM: D'ANTONI ''QUELLO SU QUOTA SINDACALE, FALSITA'''

Padova, 29 mag. (Adnkronos) - ''Il referendum sulla trattenuta sindacale automatica e' una falsita'. Tutti sanno, infatti, che bisogna che il lavoratore firmi una delega perche' avvenga la trattenuta''. A sottolinearlo e' stato il leader della Cisl, Sergio D'Antoni concludendo l'assemblea dei lavoratori della Carraro di Campodarsego, dove ha spiegato l'intesa sulla riforma delle pensioni, convincendo della sua bonta' i 250 lavoratori presenti.

''Chi ha promosso il referendum sulla trattenuta sindacale, dicendo che bisogna toglierla, vuole ridurre il ruolo del sindacato -ha spiegato D'Antoni- perche' se c'e' una garanzia per un sindacato autonomo e forte, e' proprio quella che venga finanziato solo dai lavoratori. In Europa, l'unico sindacato debole e' quello francese che e' finanziato dallo Stato e non conta nulla. Invece, noi, dobbiamo garantire che il ruolo del sindacato sia forte''.

E per questo il numero uno della Cisl ha indicato una direzione da prendere in tempi brevi: ''la nostra unita': bisogna che ci sia un nuovo soggetto sindacale unitario, in grado di rappresentare tutti i lavoratori, una casa nuova, comune, per tutti, senza distinzioni''.

(Dac/Pe/Adnkronos)