REFERENDUM: PIVETTI, POCA CHIAREZZA DANNEGGIA CITTADINI
REFERENDUM: PIVETTI, POCA CHIAREZZA DANNEGGIA CITTADINI

Roma, 29 mag. (Adnkronos) - La presidente della Camera Irene Pivetti, difende con Forza il valore dell'istituto referendario e diffida dall'uso ''strumentale'' che di esso puo' essere fatto dalle forze politiche, in danno dei cittadini. ''Il referendum -dice Pivetti ospite al 'Tappeto volante'- e' un potentissimo mezzo di espressione della sensibilita' democratica della gente. Consente addirittura la possibilita' di abrogare una legge dopo la sua approvazione. Ma certamente una cosa e' lo spirito costituzionale dell'istituto, altra l'uso che puo' esserne fatto come un alibi politico''.

E, secondo Pivetti, e' quanto meno ''curioso'' avere assistito questa settimana al significato eminentemente politico che e' stato attribuito ad alcuni referendum. ''La tendenza -avverte- e' ancora in atto. Io mi domando -spiega- se quesiti cosi' complicati non limitino il libero esercizio di espressione che la gente ha nel referendum, secondo la Costituzione''.

''La nostra Costituzione -dice Pivetti- e' una bella costituzione. E' certamente perfettibile'' ed il referendum e' uno di quei ''contrappesi'' previsti che lo dimostra. In particolare sui referendum che riguardano le televisioni, inoltre, la presidente della Camera dice di essere convinta che ''piu' che inutili sono insufficienti'' poiche' dopo la sentenza della Corte Costituzionale la riforma del sistema televisivo e' un obbligo.

(Tor/As/Adnkronos)