RAIDUE: ''TELECAMERE''
RAIDUE: ''TELECAMERE''

Roma, 3 giu. (Adnkronos) - Si chiama Michela ed ha piu' di un secolo di eta' la strana macchinetta che trasforma i ''suoni'' in caratteri dattiloscreitti e trascrive fedelmente tutto quello che si dice nell'aula del Senato. Il nome e' quello del suo inventore, Antonio Michela Zucco, un emerito linguista dell'800 con la passione dei congegni meccanici. La storia di Michela e degli stenotipisti del Senato e' uno dei tanti argomenti che ci propone la seconda puntata di ''Telecamere'', l'originale appuntamento di Raidue con fatti notizie e curiosita' della vita parlamentare in onda domani alle 13.30.

Scopriremo anche che cosa e' il ''Giuri' d'onore'' lo speciale tribunale interno che ha il compito di intervenire nelle contese tra parlamentari, con il racconto dell'ultimo ''caso'': la lite tra i senatori Tabladini e Staglieno.

Sentiremo anche parlare di molte leggi in preparazione da quelle che propone di istituire un ''guardiano del silenzio'' per difenderci da un inquinamento acustico ormai dilagante, a quella che punta a destinare rapidamente a servizi sociali le migliaia di miliardi sequestrati alla mafia. E anche il disegno di legge che vuole introdurre la lira pesante: una nuova banconota da 500 mila lire che avra' il ritratto e il sorriso enigmatico della Gioconda di Leonardo. (segue)

(Com/Gs/Adnkronos)