REEVE: MIGLIORA, LUNEDI' LO OPERANO
REEVE: MIGLIORA, LUNEDI' LO OPERANO

Charlottsville, 3 giu. (Adnkronos) - I medici del policlinico dell'Universita' della Virginia a Charlottesville, visto il lieve miglioramento delle condizioni di Christopher Reeve, hanno deciso di tentare lunedi' mattina l'intervento chirurgico destinato a ''ripulire'' la frattura, vitale anche per impedire a schegge e frammenti di arrivare al cervello. Lo ha spiegato lo stesso John A. Jane, il neurochirurgo a capo dell'equipe che assiste lo sfortunato attore, il popolarissimo ''Superman'' vittima di una paurosa caduta da cavallo durante un concorso ippico esattamente otto giorni fa. Secondo il dottor Jane, ci sono buone speranze che dopo l'operazione Reeve possa anche cominciare a respirare da solo (sarebbe la prima volta dal momento della caduta) e se tutto va per il meglio, potrebbe anche essere in grado di sedere sul letto.

Reeve, che ha riportato la frattura composta della prima e della seconda vertebra cervicale e lesioni alla parte superiore della spina dorsale, pur essendo ancora legato per la sopravvivenza alla macchina per la ventilazione forzata dei polmoni che gli assicura la respirazione, ha dato segni di miglioramento, non solo dal punto di vista fisico, con una migliorata sensibilita' nella parte superiore del corpo. Ancora incapace di muoversi, ha dato tuttavia chiari segni di allerta mentale: riesce a muovere solo le labbra ma riesce a sillabare cosi' parole rivolto ai famigliari al suo capezzale. E, come ha spiegato il fratello Benjamin in una breve conferenza stampa, non solo capisce tutto quello che sta accadendo, che da un punto di vista clinico e' molto importante perche' un cervello funzionante e la voglia di vivere sono determinanti, ma riesce anche a fare battute di spirito muovendo le labbra: ''Ha mantenuto un forte senso dell'umorismo, il sense of humour tutto suo, che lo ha sempre caratterizzato. Per questo tutta la famiglia e' molto speranzosa''.

(Cab/Gs/Adnkronos)