DIFESA: SANTORO ELOGIA 'TRADIZIONALI VIRTU'' CAPI MILITARI
DIFESA: SANTORO ELOGIA 'TRADIZIONALI VIRTU'' CAPI MILITARI

Roma, 9 giu. (Adnkronos) - La rivoluzione tecnologica non mandera' in pensione le tradizionali virtu' dei capi militari: ne e' convinto Carlo Maria Santoro, sottosegretario alla Difesa, intervenuto questa mattina a Civitavecchia per la chiusura dell'anno accademico della Scuola di Guerra dell'Esercito. ''Ci sono alcune esagerazioni -ha detto Santoro- sulla portata e sulle caratteristiche della cosiddetta 'rivoluzione militare-tecnologica', che secondo alcuni sostituira' del tutto l'uomo sul campo di battaglia. D'altra parte la guerra nella ex Jugoslavia non avvalora questa ipotesi''.

''E' per questa ragione -ha proseguito- che voglio sottolineare qui come le tradizionali virtu' dei capi militari, non ultimo il coraggio e la lucidita' nei momenti di crisi e di pericolo, non sono certo destinate a scomparire, tutt'altro. E' anche evidente pero' che il contenuto intellettuale richiesto ai comandanti militari, in termini culturali, tecnici e di capacita' decisionale, e' sempre maggiore ed e' destinato ad aumentare''.

Per questo motivo, a detta del sottosegretario, il futuro delle nostre Forze Armate ''si giochera' soprattutto a cominciare dagli istituti e dagli enti di formazione, e primi tra essi le Scuole di Guerra''.

(Red/Gs/Adnkronos)