EMILIA: INSEDIATA LA GIUNTA BERSANI
EMILIA: INSEDIATA LA GIUNTA BERSANI

Bologna, 9 giu. (Adnkronos) - Nelle 16 cartelle, lette questa mattina nell'aula del Consiglio Regionale dell'Emilia Romagna nel giorno dell'investitura, Pier Luigi Bersani ha illustrato il programma di governo locale che la nuova giunta intende portare avanti. L'esponente del Pds ha posto l'accento sull'esigenza di una marcata distinzione tra politica e amministrazione, sulla riforma regonalistica e su un ''Consiglio delle autonomie locali'' che affianchi la Regione dichiarando:

''Abbiamo gia' chiesto al presidente del Consiglio dei ministri un negoziato tra Regionie Stato sui temi della finanza regionale, dei servizi publbici e del decentramento fiscali. Comunque noi non useremo il pessimo sistema delle addizionali e delle sovratassazioni''. Gli fa eco il vicepresidente Emilio Sabattini, esponente del Ppi-Bianco, che lancia segnali alla Lega e definisce l'alleanza varata in Emilia-Romagna: ''novita' vera e laboratorio nazionale del centro-sinistra''.

La reazione di Gianfranco Morra del Ccd e' immediata: ''Assistiamo per la sesta volta -commenta il professore romagnolo- ad una liturgia codificata nella quale la stessa classe politica, pur col nome di partito mutato, procede ad un disegno consociativo anche nella sesta legislatura. L'unica differenza sta nel fatto che, per la prima volta, esiste in regione uno schieramento politico in grado di rappresentare una reale e costruttiva opposizione''. Alla replica del Ccd si associa Gianarturo Leoni, capogruppo di Forza Italia che rincara la dose dichiarando:

''Oggi non abbiamo assistito alla presentazione di un programma di governo, bensi' alla lettura di un documento politico zeppo di dichiarazioni demagogiche e faziose. Io non riesco a capire su cosa devo pronunciarmi, forse dovro' -aggiunge con un sorriso ironico- rivolgermi direttamente alla segreteria del Pds per opportuni chiarimenti''.

(Nsp/As/Adnkronos)