MOTUS: TREMILA PORTE SPALANCATE AL TURISMO DELLO SPIRITO
MOTUS: TREMILA PORTE SPALANCATE AL TURISMO DELLO SPIRITO

Roma, 9 giu. (Adnkronos)- Sono piu' di tremila le ''porte'' alle quali poter bussare per vivere un turismo che sia esperienza di spiritualita', cultura, socialita'. Sono le porte di monasteri, abbazie, conventi, eremi, case per esercizi, per pellegrini, per il clero, case per ferie, campi scuola, tutte strutture del mondo cattolico che offrono servizi di accoglienza a religiosi, sacerdoti, giovani, anziani, famiglie, operai, comitive, gruppi che ogni anno -le ultime stime parlano di almeno trenta milioni di persone- si muovono per fini che vanno dal pellegrinaggio all'incontro di comunione e preghiera, alla gita, alla escursione, alla vacanza. Alle finalita' spirituali e culturali si affiancano quelle della distensione e della salute nel contatto con la natura e con le testimonianze della religione, della storia, dell'arte.

A questo turismo, caratterizzato negli ultimi tempi da un forte trend di sviluppo, sara' dedicata ''Motus'', mostra e borsa del turismo sociale, religioso e culturale, allestita dal 30 settembre al 4 ottobre alla fiera di Roma nell'ambito della ''settimana della vita collettiva'' in collaborazione con il centro italiano turismo sociale (Cits) e altri organismi cattolici.

Motus vuole in sostanza favorire una migliore conoscenza e valorizzazione delle strutture religiose di accoglienza e ricettivita' aprendole a una presa di contatto diretta con gli operatori e gli organismi religiosi, pubblici e privati, interessati ai loro servizi: parrocchie, associazioni, movimenti, scuole, responsabili di soggiorni estivi per minori, anziani, disabili, agenzie turistiche nazionali ed estere.

(Red/As/Adnkronos)