CENSIMENTO: AD OTTOBRE AL VIA PER INDUSTRIA E SERVIZI
CENSIMENTO: AD OTTOBRE AL VIA PER INDUSTRIA E SERVIZI

Roma 9 giu. - (Adnkronos) - Si rimettera' in moto tra breve la gigantesca macchina di rilevamento dell'Istat. Tra l'ottobre '96 e il febbraio '97, infatti, sara' effettuato il censimento intermedio dell'industria e dei servizi come previsto nell'ambito del Programma statistico nazionale per il triennio '95-'97. Dall'indagine, a scadenza quinquennale, restera' esclusa come sempre l'agricoltura.

Obiettivo della rilevazione, per la quale il Consiglio dei Ministri di oggi ha dato il via libera al disegno di legge, quello di fornire un quadro quanto piu' puntuale di una realta' in continua evoluzione e la volonta' di rispondere tempestivamente a precise disposizioni comunitarie che impongono il costante aggiornamento dei registri di imprese per fini statistichi.

Un censimento dettato anche dall'esigenza di effettuare monitoraggi piu' ravvicinati rispetto alla scadenza tradizionale decennale ma che questa volta dovra' fare i conti con le esigue disponibilita' della finanza pubblica.

L'intera operazione, infatti e' stata passata al setaccio dei conti pubblici e sottoposta a inevitabili tagli. A farne le spese soprattutto l'informazione televisiva a cominciare dagli spot pubblicitari, locandine e annunci che avevano cominciato a 'colorire' le operazioni censimento che partivano dall'austero Palazzo di via Balbo. Un tirare la cinghia che dovrebbe bloccare il costo dell'intera operazione a non piu' di 80 miliardi di lire la' dove per la scorsa rilevazione si pote' usufruire di un ''budget'' circa sei volte maggiore.

(Tes/As/Adnkronos)