OCCUPAZIONE: COFFERATI, INSUFFICENTI MISURE SU FLESSIBILITA'
OCCUPAZIONE: COFFERATI, INSUFFICENTI MISURE SU FLESSIBILITA'
LA PRIORITA' E' L'INTERVENTO AL SUD

Santa Margherita Ligure, 9 giu. -(Adnkronos)- ''Non conosciamo ancora i testi varati dal governo sull'occupazione. Daremo il nostro giudizio quando ne avremo preso visione. Tuttavia, dalle discussioni che abbiamo avuto nei giorni passati col governo, l'ipotesi che stava prendendo corpo relativamente al mercato del lavoro non aveva il nostro consenso''. Cosi' Sergio Cofferati a margine del convegno dei giovani industriali a Santa Margherita commenta i provvedimenti sull'occupazione varati oggi dal governo.

Il segretario generale della Cgil sottolinea che ''se le decisioni prese oggi dal Consiglio dei ministri confermassero le intenzioni dei giorni scorsi su alcuni punti come per esempio la riorganizzazione del Ministero, il lavoro interinale, i contratti a termine, sarebbe confermato anche il nostro giudizio negativo''.

Cofferati precisa quindi che i provvedimenti ''relativi alla flessibilita' sul mercato del lavoro sono importanti ma non possono essere considerati ne' prioritari, ne' sufficienti per risolvere i problemi dell'occupazione. Secondo il sindacato, la vera priorita' riguarda gli interventi per il rilancio dell'occupazione nel mezzogiorno, attraverso provvedimenti mirati che devono riguardare la realizzazione di infrastrutture, la formazione, la ricerca, l'ammodernamento della Pubblica Amministrazione''.

La prossima settimana, fa sapere il leader della Cgil, il sindacato si incontrera' nuovamente con il governo per avviare un confronto specifico sul documento di programmazione e sulla finanziaria, nei quali -avverte Cofferati- ''si dovra' dare risposta alla priorita' da noi indicata, destinando quote consistenti di investimento al mezzogiorno''.

(Nnz/Pn/Adnkronos)