OCCUPAZIONE: PACCHETTO TREU - I COMMENTI DI CGIL, CISL E UIL
OCCUPAZIONE: PACCHETTO TREU - I COMMENTI DI CGIL, CISL E UIL

Roma, 9 giu. (Adnkronos) - Giudizi differenti dai sindacati sul pacchetto occupazione approvato oggi dal consiglio dei Ministri. Mentre da Cgil e Uil giungono critiche forti, dalla Cisl il commento appare piu' pacato.

''Le riserve -dice Walter Cerfeda, segretario confederale della Cgil- rimangono. E' un pacchetto generico, insufficiente a tranquillizzare e a dimostrare che si considera l'occupazione una priorita'. Il modello di riforma del collocamento non punta davvero a decentrare i poteri e il lavoro interinale cosi' concepito desta serie perplessita'. Quello che manca -sottolinea- e' una reale politica a favore del lavoro, che comprenda temi centrali come l'orario di lavoro, gli investimenti. Insomma, tutto quello che serve realmente a creare occupazione. Per ora invece c'e' solo un modo sbagliato di concepire la flessibilita''.

Sulla stessa lunghezza d'onda si trova Silvano Veronese, segretario confederale della Uil. ''Il ministro insiste a considerare questo pacchetto come un rimedio, ma e' inutile illudere la gente sul fatto che la flessibilita' porti nuova occupazione. Non e' vero. Alcune forme di diversificazione -spiega- c'erano gia' prima. Non vedo perche', visto che fino ad oggi nessuno le ha utilizzate, da domani dovrebbero incominciare a produrre nuovi posti di lavoro. Anche sull'unica novita', il lavoro in affitto, le esperienze inglesi e francesi dimostrano come nel complesso non si produca nuova occupazione''. (segue)

(Cre/Gs/Adnkronos)