OCCUPAZIONE: TREU, LE CRITICHE LA PROVA DEL SUCCESSO (2)
OCCUPAZIONE: TREU, LE CRITICHE LA PROVA DEL SUCCESSO (2)

(Adnkronos) - Su questo tema nel corso della tavola rotonda organizzata dai giovani della Confindustria, si sono intrecciati i pareri diversi di imprenditori, esperti e sindacalisti. A lanciare per primo il sasso e' stato il prof. Adalberto Predetti, docente alla Bocconi, secondo il quale per risolvere i problemi del Mezzogiorno e rilanciare l'occupazione giovanile sarebbe utile introdurre un sistema di retribuzioni differenziate: ''Sono gia' in uso in molti altri paesi, e non vedo perche' non si potrebbero applicare anche in Italia magari per un periodo transitorio''.

Della stessa opinione anche il vice presidente dei giovani industriali Michele Carofiglio, secondo il quale ''un costo del lavoro ridotto e' l'unico incentivo per attirare nuovi insediamenti industriali nelle aree deboli che non hanno altri motivi di 'appeal''.

E' scontata la risposta di Sergio Cofferati, leader della Cgil: ''non credo -ribatte- che differenze salariali tra Nord e Sud possano sortire alcun risultato. E' un'ipotesi illusoria, il problema del Mezzogiorno e' quello delle infrastrutture, ridurre il costo del lavoro non basta certo ad ottenere nuovi ivestimenti e quindi nuova occupazione da parte del mondo dell'industria''.

(Nnz/Gs/Adnkronos)