SCUOLA: CONTRATTO - BARBIERI (CGIL) - NESSUN RIPENSAMENTO
SCUOLA: CONTRATTO - BARBIERI (CGIL) - NESSUN RIPENSAMENTO

Roma, 9 giu. -(Adnkronos)- Nessun ripensamento, nessuna marcia indietro. Giornali e organi di stampa hanno male intepretato. la trattativa sul nuovo contratto di lavoro degli insegnanti non si riapre. Emanuele Barbieri, segretario generale della Cgil scuola, non accetta che si dica che i sindacati tolgono la firma a quanto siglato nelle scorse settimane.

''L'ipotesi di accordo -spiega Barbieri- prevede ulteriori momenti di perfezionamento e integrazione. Tutto qui. Non c'e' una marcia indietro. Semplicemente abbiamo sottoposto il documento alla base che ha proposto delle modifiche. Alcune -spiega- non si possono proprio accettare perche' vi sono precisi vincoli legislativi, ma per le altre modifiche non vedo perche' non si possa discutere con la controparte visto che lo avevamo gia' stabilito in precedenza e non mettono in discussione la stessa prospettiva di rinnovo contrattuale''.

Clamore ingiustificato? ''questa formula che prevede la possibilita' di modifica -spiega- evidentemente e' stata interpretata in maniera diversa dalle parti. Ma e' chiaro che la consultazione aveva un significato di verifica e ratifica. Sono emerse delle critiche, ne prendiamo atto. Ma non c'e' una riapertura formale, semmai, lo ribadisco, uno sviluppo del confronto e della trattativa per il perfezionamento e l'integrazione del testo dell'ipotesi di accordo''. (segue)

(Cre/Pn/Adnkronos)